Tavoli da lavoro, dove trovare i migliori?

0
3



Il tavolo da lavoro per cucina è un elemento d'arredo importante, non solo per motivi pratici ma anche per l’estetica dell’ambiente domestico. Che si tratti di un top o del tavolo da cucina tradizionale, deve essere utile, esteticamente interessante e robusto.

migliori tavoli da lavoro
I migliori tavoli da lavoro

La scelta del tavolo da cucina dipende dalle abitudini e del gusto estetico della persona che lo utilizza. La scelta può ricadere su un materiale di pregio, che tuttavia necessiterà di una manutenzione particolare.

Viceversa, il top più economico consentirà di cucinare senza preoccuparsi troppo delle conseguenze del lavoro, dei graffi e delle macchie, ma comporterà una rinuncia dal punto di vista estetico.

Il rischio di logoramento è uno dei fattori di cui bisogna tenere conto al momento dell’acquisto; il tavolo sarà sottoposto a urti, graffi, sollecitazioni di vario tipo, anche piuttosto forti; un tavolo che non sia robusto dopo pochi anni di utilizzo dovrà essere cambiato.

Tuttavia l’estetica è fondamentale, specialmente se l’ambiente domestico è stato arredato con un particolare gusto per il design.

Se il piano da lavoro è un top esposto a vista, il materiale con cui è stato progettato dovrà essere coerente con l’arredo della cucina; avrà dunque importanza il colore, che dovrà sposarsi con l’ambiente circostante.

A questo proposito la scelta potrà essere duplice.

Si potrà optare per:

  • un tavolo il cui colore sia uniforme con le basi della cucina: si avrà dunque un effetto di linearità, caratteristica delle cucine moderne, per dare risalto al design degli oggetti;
  • un piano da lavoro messo in evidenza: si può giocare sui contrasti di colore con l’arredo della cucina; può essere una soluzione per gli ambienti propri delle cucine contemporanee, in stile Industrial.

Tavolo da cucina: quale materiale scegliere

La scelta dei materiali del tavolo da cucina è piuttosto ampia. L’innovazione tecnologica negli ultimi anni è stata rilevante, per cui oggi è possibile optare per materiali di ultima generazione.

Il tavolo in HPL, per esempio, ha diversi pregi: il materiale è robusto e poco poroso, per cui resiste alle infiltrazioni di olio e acqua; il rapporto tra la qualità e il prezzo è buona ma l’HPL resiste poco al calore.

Il Fenix è uno dei materiali più gettonati, in quanto versatile e resistente, con un notevole impatto estetico. Non trattiene le impronte, non riflette la luce ed è facile da pulire, oltre ad avere un buon rapporto tra qualità e prezzo; tuttavia ha un costo più elevato rispetto ai tavoli e top in laminato.

Il Dekton è un materiale compatto e poco poroso, per cui è facile da pulire e resiste bene all’usura, anche se è sensibile agli urti, specialmente sui bordi.

È più caro dei laminati ma più economico del quarzo; quest’ultimo riproduce magnificamente l’effetto granito, con un impatto estetico notevole. Inoltre resiste all’acqua, è versatile e robusto; due sono le note dolenti: il costo piuttosto alto e la sua proverbiale sensibilità al calore.

Il laminato ABS è il più gettonato insieme all’INOX. Resiste bene agli urti, ai graffi e alle abrasioni; il laminato si pulisce con estrema facilità ed è disponibile in tantissime tonalità; il suo punto debole è la resistenza al calore.

Il tavolo da lavoro in acciaio inox per cucina è forse la prima scelta per la maggior parte delle persone alla ricerca di un top robusto.

Sicuramente è l’opzione più quotata in ambito professionale, nelle cucine industriali, dove tutta la componentistica è costruita con lo stesso materiale.

Le proprietà dell’acciaio sono rinomate, specialmente tra gli addetti ai lavori.

Il tavolo da cucina in acciaio INOX si pulisce con facilità, resiste agli urti e si abbina perfettamente a piani cottura e lavelli: l’effetto è quello della continuità, dovuta alla caratteristica del materiale, per cui scompaiono i punti di giunzione.

Il piano in acciaio è la prima scelta di coloro i quali vogliono arredare la cucina con uno stile minimale e moderno. Il punto debole dell’acciaio INOX è la facilità con cui si graffia, per cui è necessario prestare grande attenzione quando si usano utensili taglienti.

È necessario avere cura anche nella pulizia: l’acciaio si pulisce facilmente ma serve un detergente specifico per la pulizia dei ripiani in acciaio, per scongiurare macchie e impronte.

Il top in acciaio INOX, come detto, è la prima scelta degli addetti ai lavori. Quasi tutte le cucine dei ristoranti sono composte da elementi costruiti con questo materiale.

La ragione è piuttosto evidente: l’acciaio INOX, nonostante richieda una grande cura, specialmente nel processo di pulizia, è un materiale indistruttibile che garantisce una grande resistenza all’usura e dunque un ingente risparmio nel lungo periodo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here