Arredamento arte povera: idee e consigli

0
18
arredamento arte povera

L'arte povera è stata un movimento artistico italiano della fine degli anni Sessanta e inizio anni Settanta, la cui influenza sul settore dell'interior design ha dato vita a mobili e arredi per la casa rustici e d'altri tempi, definiti da linee classiche e da un'atmosfera nostalgica.

Elementi dell'arte povera possono essere applicati praticamente a qualsiasi ambiente, dalla cucina alla camera da letto, o addirittura a tutta la casa.

Un piccolo numero di accessori e mobili per la casa - principalmente in ciliegio scuro o frassino - che valorizzano ambienti essenziali e minimali con semplici rifiniture.

In questo stile si tratta di dare spazio a pezzi che normalmente non si trovano nelle case moderne di oggi: scrivanie, per riscoprire le gioie della scrittura a mano nell'era digitale, armadi o credenze con vetrine in cristallo per piatti e bicchieri, cassettiere e così via.

credenza arte povera

Si può anche optare per la scelta strategica e volutamente sbagliata di dove collocare alcuni mobili, come ad esempio decorare il soggiorno con un comodino in legno.

Ogni piccolo dettaglio conta se avete scelto lo stile dell'arte povera per gli interni della vostra casa: un semplice vaso in vetro trasparente su una stuoia di pizzo al centro di un tavolo da pranzo in legno, un cesto di vimini riempito di fiori secchi o freschi in cucina, una lampada vintage con un paralume in tessuto in stile Tiffany sul cassettone della camera da letto.

mobile arte povera

Che si tratti di decorare una sola stanza o l'intera casa, la cura della superficie di ogni mobile e di ogni oggetto d'arredo è di fondamentale importanza: utilizzate sempre prodotti di pulizia adatti e, in caso di dubbio, contattate l'artigiano che li ha prodotti chiedendo consigli, proprio come una volta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here